VARANO DELLE ROCCE

Varanus albigularis

  • nome comune: VARANO DELLE ROCCE        

    nome scientifico: Varanus albigularis

    classe:
    Rettili

    ordine:
    Squamata

    famiglia:
    Varanidae

    riproduzione:
    10-20 uova

    provenienza:
    Ampie aree dell’Africa meridionale

    habitat:
    ambienti aridi e semidesertici

    Alimentazione:
    insetti, uova, animali di piccole dimensioni

  • E’ il sauro più pesante del continente Africano, può raggiungere i 2 metri di lunghezza. E’ color grigio-marrone con zone bianco-giallastre. Ha tipica lingua biforcuta che usa come organo di senso ed una testa, che essendo lunga come il collo e dotata di un muso convesso, gli conferisce un aspetto unico. Il varano delle rocce, come altri varani, è un predatore opportunista che si nutre di qualsiasi animale venga lui “a tiro” ma ha anche abitudini necrofaghe; come gli altri varani è un animale famelico che arriva ad inghiottire grandi quantità di cibo. Questo varano è dotato di un certo livello di intelligenza arrivando a riconoscere chi lo accudisce in cattività e a farsi maneggiare senza esprimere la sua naturale aggressività; nel corso di un esperimento scientifico è stato dimostrato che ha la capacità di contare fino a 6. E’ specie ovipara, le uova sono deposte in buche scavate nel terreno, tane abbandonate o termitai dove si schiudono dopo circa 5 mesi ad una temperatura compresa tra i 28 e 30 °C. Questi animali sono spesso catturati e finiscono sul mercato nero di collezionisti stranieri o di locali che attribuiscono a tale grossa lucertola fantasiosi poteri medicamentosi.