Orice dalle corna a sciabola

(Oryx Dammah)

Orice dalle corna a sciabola

Orice dalle corna a sciabola

I parchi zoologici che contribuiscono alla realizzazione dell’allevamento degli animali nati in cattività sono:

•  Bratislava zoo in Slovakia
•  Dvur Kralove zoo in the Czech Republic
•  Paris zoo, France
•  La Palmire, France
•  Parco Faunistico Le Cornelle, Italy
•  Zoo Leipzig, Germany
•  Zoo Plankendael, Flemish region, Belgium

NUOVO SANGUE PER ANTILOPI DEL SAHARA IN VIA D’ESTIZIONE

Azione importante per liberare antilopi allevate in cattività nel deserto della Tunisia del Sud.

Mercoledì, 10 marzo 1999, una serie di inusuali carichi viaggiavano attraverso più parti d’Europa: da 7 zoo in sei stati europei dei camion trasportavano antilopi nate in cattività, fino a Ostenda in Belgio. 14 orici dalle corna a sciabola e due gazzelle, saranno trasportate via aereo giovedì sera 11 marzo 1999 con un boeing 707 sull’isola di Djerba, Tunisia. Da lì, gli animali saranno por-tati nel Sidi Toui National Park nel deserto della Tunisia del Sud.

Questi animali formeranno un gruppo di base per il ripopolamento di questa specie in via di estinzione. Inizialmente questi animali saranno tenuti in aree recintate, dove secondo gli specialisti tunisini ed internazionali di antilopi, dovrebbero riprodursi. Quando raggrupperanno un numero sufficiente, questi saranno liberati nelle aree del deserto che costituiscono il loro habitat normale. Nel frattempo partirà un programma per sensibilizzare la popolazione locale per la coesistenza con le antilopi. Tutti gli sforzi sono in atto per assicurare un viaggio sicuro e confortevole per gli animali. Due addetti e un veterinario accompagneranno durante il trasporto da Ostenda alla destinazione Tunisia e in seguito due esperti sorveglieranno gli animali, durante la quarantena di un mese e il riadattamento al nuovo habitat. Durante questo periodo di 5 mesi istruiranno il personale locale del parco nazionale e gestiranno uno studio scientifico che fornirà consigli utili per iniziative future dello stesso tipo.

Il Segretario Esecutivo del congresso di Bonn sulle specie migratorie, che ha coordinato le attività del suo ufficio in Bonn Germania, ha dichiarato che sarà una sfida ancora più grande per il mondo per dimostrare che può essere ancora più efficiente nel reinserire gli animali selvatici e i loro ecosistemi rispetto all’azione distruttiva del passato. Fa notare che la conservazione delle specie animali e piante nell’habitat naturale sarebbe molto meno costoso e più facile che non il reinserimento dopo l’estinzione. Ha espresso la sua ammirazione per le persone dedicate che hanno investito più di un anno di preparativi ed organizzazione per realizzare questo progetto.

Informazioni di fondo

Questa iniziativa fa parte di un programma di azione più ampio che è stato elaborato dai governi di 14 stati del Sahelo-Saharan, insieme a specialisti di fama internazionale, inter alia da IUCN e WWF in conformità con il congresso su specie migratorie per reinserire dei gruppi di sei specie di antilopi in un’area che è più grande dell’intero continente australiano.